Una stella di Broadway, Margaret Odell, viene trovata strangolata nel suo appartamento un martedi mattina. La cameriera al servizio della Odell, una volta rinvenuto il cadavere, si mette subito in contatto con la polizia. Dopo un breve sopralluogo, il Procuratore Distrettuale Markham decide di coinvolgere il suo amico Philo Vance, con il quale aveva avuto una discussione due sere prima sulle contraddizioni giuridiche rispetto ai meri fatti. Sulla scena del delitto tutto e sottosopra, mostrando chiari segni di un furto. La signorina Odell e adagiata sul divano, con segni di strangolamento; l'omicidio sarebbe avvenuto tra le 22:30 e la mezzanotte di lunedi. Il sergente Heath, Markham e i loro colleghi sono convinti che sia una semplice effrazione, sennonche Vance nota come l'unico luogo non toccato dall'assassino sia l'armadio, la cui chiave e inserita all'interno e non all'esterno dell'anta. Le impronte fresche ritrovate sulla parte interna dell'armadio non lasciano dubbi: qualcuno era chiuso dentro, e Vance dubita che fosse l'assassino. Questo porta alla bizzarra teoria di due intrusi nascosti, l'uno ignaro della presenza dell'altro. Nel corso delle indagini si scopre come la vittima fosse incline al ricatto economico verso gli uomini infatuati di lei. Questo porta le indagini verso chi aveva avuto rapporti con la donna nell'ultimo anno. Ma un intricato enigma attanaglia gli investigatori: come sono entrati due intrusi senza che nessuno li vedesse?
Fonti: Wikipedia e Cineblog01